Università della Calabria e BHGE-Nuovo Pignone insieme per lo sviluppo e la ricerca in ambito oil and gas

Rende, 7 giugno 2018 – E’ stata siglata oggi a Rende, presso il Rettorato dell’Università della Calabria, una convenzione quadro per lo sviluppo di attività di collaborazione in ambito oil and gas tra Università della Calabria e BHGE- Nuovo Pignone, azienda leader sul piano internazionale nel settore metalmeccanico.

Presenti alla firma il Magnifico Rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci, e Giulio Ardini, Responsabile degli stabilimenti produttivi italiani di BHGE-Nuovo Pignone.

L’accordo, che avrà durata quinquennale e che nasce da alcune collaborazioni di successo già avviate con l’ateneo, vedrà l’Università della Calabria e BHGE-Nuovo Pignone collaborare su specifiche attività di ricerca scientifica, tecnica e attività didattiche nel settore petrolifero. L’intesa ha anche lo scopo di creare competenze e know-how specializzati e funzionali all’attività dell’azienda sul territorio calabrese e potrà dare l’opportunità agli studenti dell’Università di conoscere da vicino una realtà internazionale come BHGE.

BHGE-Nuovo Pignone rappresenta, infatti, un’eccellenza italiana nel mondo per competenze ingegneristiche e capacità manifatturiera nel settore delle turbomacchine (turbine e compressori, che vengono installati presso gli impianti degli operatori del settore in tutto il mondo) ed è riconosciuta come esempio di avanguardia a livello nazionale ed internazionale per  le applicazioni dell’Industria 4.0.

In Calabria BHGE-Nuovo Pignone è presente a Vibo Valentia, con uno stabilimento che da oltre 50 anni è il centro di eccellenza per la progettazione e la costruzione di scambiatori ad aria per il settore oil and gas.

Il Rettore Crisci ha dichiarato: «Esprimo grande soddisfazione perché una delle primarie aziende della regione, che occupa un numero rilevante di figure formate in questo ateneo, desidera intensificare i rapporti già ottimi tra importanti realtà di questa terra. L’obiettivo è di estendere l’azione anche ad aspetti didattici, oltre che scientifici, per consentire una più semplice ed efficace transizione nel mondo della produzione industriale».

«Siamo orgogliosi di essere qui oggi a siglare una convenzione quadro con l’Università della Calabria per la ricerca nel settore oil and gas, andando sempre più a consolidare i nostri rapporti con il territorio locale» ha aggiunto dal suo canto Giulio Ardini, Responsabile degli stabilimenti produttivi italiani di BHGE-Nuovo Pignone. «Oggi più che mai, investire in R&D è fondamentale per essere sempre più competitivi e mantenere il ruolo di eccellenza che la nostra azienda, e lo stabilimento di Vibo Valentia in particolare, riveste nella produzione di scambiatori ad aria impiegati nel raffreddamento degli impianti del settore petrolifero».

Scarica qui il comunicato stampa